Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

TORNA A NUOVA VITA UN FORNO DI COMUNITA' SUI MONTI AZZURRI E VIVACIZZA IL BORGO DI LORO PICENO (MC)

di Luana Spernanzoni   Foto Giorgio Tassi Il fascino contagioso dei borghi. Una giovane famiglia restaura il forno del paese e rivitalizza la comunità Le aree interne del Paese hanno un fascino in grado di attrarre e incantare, ma anche condizioni di vita che fanno fuggire.  Non c’era ancora l’epidemia da Covid 19 quando Ilaria e Raffaele scelgono di lasciare i rispettivi incarichi lavorativi per ri-costruire la vita insieme nelle “aree interne” del Paese.  Ilaria e Raffaele raccontano: “ insieme abbiamo deciso di contribuire alla rivitalizzazione di un piccolo borgo dell’Italia interna. Riempiendo il nostro zaino di esperienze legate al mondo dell’economia solidale, della promozione sociale, unite alla poesia dell’artigianato, alle erbe e allo scambio di saperi fatti con le mani”. È a Loro Piceno (Mc) che in qualche modo “sentono” che nelle campagne scomode e pendenti c’è più biodiversità e decidono di fermarsi lì. È lì che immaginano di costruire il loro futuro, in modo integ

Ultimi post

FORNAIO SI DIVENTA, NON SI NASCE La storia di Mirko panettiere artista nel cuore dei Sibillini...che lascia il diploma di ragioniere nel cassetto

LA FILIERA BIOLOGICA MARCHIGIANA COMINCIA DAL SEME

Piatti restaurati come opere d’arte. Come mangiavano gli antichi romani e i compagni rivoluzionari di Robespierre? Il gusto dei sapori antichi torna in tavola nel ristorante storico tra le colline marchigiane.

“Il cibo giusto,” inaugurato a Macerata il mercato di prodotti freschi e biologici delle aziende agroalimentari della rete “Campagna Amica” di Coldiretti

Moncaro, cambiato il mix di vendita nei consumi di vino post Covid

Al via la vendemmia nelle Marche sotto il segno della qualità e l’ulteriore certificazione della tracciabilità del Verdicchio fanno ben guardare al futuro

Vino: in arrivo 4 milioni per gli investimenti delle cantine marchigiane

Addio a Giulia Crespi, una donna oltre il tempo, madrina dell’agricoltura biodinamica.